État et collectivités

Il Foglio • Non, ce pays n'est pas pour les réformes

16 mai 2013 • l'équipe de la Fondation iFRAP

Le journal italien Il Foglio cite Agnès Verdier-Molinié, directeur de la fondation iFRAP, sur les réformes à mettre en œuvre en France pour contrer la récession.

« Perfino a Bruxelles c'è il sospetto che la Francia sia irriformabile. Barroso ha chiesto a Hollande riforme “credibili”. “Ogni volta che qualcuno arriva al potere promettendo riforme, poi non le realizza”, spiega al Foglio Agnès Verdier-Molinié, direttrice del think tank iFRAP : “Ci sono quattro tabù che impediscono alla Francia di muoversi : le 35 ore, lo Smic (il salario minimo, ndr), lo statuto della funzione pubblica e i regimi speciali delle pensioni”. Il problema di Hollande è il suo equilibrismo : in campagna elettorale aveva inviato segnali “in contraddizione” con le riforme necessarie alla Francia e i pochi tentativi dell'ultimo anno sono stati annacquati da “contropartite” a sindacati o sinistra del Ps. »

Lire la suite